GIOCHI per attività di CATECHESI

Descrizione del Documento.: giochi utilizzabili per attività di catechesi per bambini e ragazzi
Contenuti Educativi.......: attività proponibile sia per Lupetti/Coccinelle che per Scout Esploratori/Guide
informazioni sull'autore e sulla sua reperibilita'
Cognome e Nome..: Marino Marinelli maro222@gmail.com
Indirizzo.......: casella postale 87
CAP-Citta'-Prov.: 57100 Livorno
data......: 07 marzo 2011


A - ALCE ROSSA


in genere si gioca a due squadre, ma si può anche fare a sottogruppi, squadriglie o sestiglie. Ogni giocatore ha fissato sulla fronte un cartellino (basta del cartoncino e dello spago) con scritto dei numeri o delle lettere, in genere 3 cifre. Per “catturare” un avversario -e fargli perdere una “vita/cartellino”- occorre leggere e proclamare a voce alta quanto letto sul cartellino. Il capo gioco può avere dei cartellini in più e “ridare la vita” a quelli catturati. Non si può coprire il cartellino con la mano, berretto o simili, ma si può camminare a fronte in giù, rivolti verso un muro o strisciando. Vince la squadra che ha conquistato più “vite"/cartellini

1.-
realizzazione + semplice, ad esempio con bambini:
i libri della Bibbia, anche NT es: 2Tess 2Cor . Utilizzabile per la presentazione della Liturgia della Parola in una catechesi sulla Messa. Nella fase conclusiva tutti insieme, su due cartelloni si possono attaccare da una parte i cartellini dell'Antico Testamento e dall'altra quelli del Nuovo.

2.-
per ragazzi + grandi:
fase_1 - libro + versetto es: Mc2,4 dopo averlo "visto" si cerca sul testo (occorre almeno 1 bibbia x gruppetto) e ciascun "avvistamento/testo del versetto" si scrive su un foglio.

fase_2 - ciascuna squadriglia o sottogruppo mette insieme su un cartellone gli "avvistamenti". Quando se ne trovano almeno due dello stesso argomento si ricostruisce sempre a gruppetti l'ambientazione e si mette brevemente in scena riempiendo i vuoti dei brani non trovati. Avendo tempo, spazio e materiali si possono far realizzare dei semplici costumi, tuniche, o barbe finte o calzari -anche di cartone e spago- o altro.
esempio di "argomenti" da cui trarre i versetti: le parabole del regno, i miracoli di Gesù, il "reclutamento" degli apostoli, la storia di San Paolo, i primi discepoli negli Atti degli Apostoli, le beatitudini, le donne incontrate da Gesù, eccetera

note
[ don Milani utilizzava molto una cartina della Palestina ai tempi di Gesù. Vedi Lorenzo Milani “ Il Vangelo come catechismo ” Libreria Editrice Fiorentina ]

B - DAVIDE e GOLIA

occorrente:
1 “canestro”, che può essere un cono di cartoncino in cima a un manico di scopa
1 pallina da tennis o di carta rinforzata da nastro adesivo, meglio se anch'esso di carta
2 squadre o + se i ragazzi sono tanti o lo spazio è poco

una squadra impersona Golia stando su un'unica linea tenendosi agganciati sottobraccio e avanza “minacciosamente” facendo un passo ogni 3 secondi -contando milleunomilleduemilletrepasso- a debita distanza -una decina di metri- Davide lancia la pallina verso il canestro tenuto dai suoi compagni [fare prima delle prove con 5 metri di distanza a seconda dell'età e dell'abilità dei ragazzi], se sbaglia i suoi gli rilanciano la pallina per altri tentativi. Se Davide fa canestro è salvo e ha ucciso Golia, altrimenti la-squadra-Golia, una volta raggiunto Davide, ha diritto di sdraiarsi non troppo violentemente su Davide. [Posizionare la squadra con il canestro a 45 gradi circa in modo che Davide veda Golia avvicinarsi; l'esperienza è far capire che Davide batte Golia perché non ha paura o vince la sua paura]
Poi si invertono i ruoli. Vince la squadra che uccide + Golia.

C - MAR ROSSO

1 ragazzo/a impersona Mosè che fugge dall'Egitto e un altro/a il Faraone che lo insegue. Il resto del gruppo fa “il Mar Rosso” in cerchio largo tenendosi per mano alzando le braccia per facilitare il passaggio di Mosè, e invece abbassandole per ostacolare il Faraone. Se il Faraone non riesce ad acciuffare, toccandolo, Mosè in un tempo stabilito -ad esempio 2 minuti- Mosè è salvo.
[nota: a Mosè non conviene stare sempre fuori o dentro il cerchio ma passarci attraverso]

D - I 4 EVANGELISTI

I capi, o gli educatori o alcuni ragazzi + grandi mettono in scena un episodio della vita di Gesù [ad esempio il battesimo nel Giordano] secondo un preciso copione SCRITTO in precedenza
Gli altri sono divisi in quattro gruppetti,
1. uno/a per gruppetto DA SOLO scrive il suo racconto dei fatti avvenuti.
2. il gruppetto si riunisce e rilegge quanto scritto modificando o aggiungendo qualcosa al racconto
3. vengono esposti [meglio se su cartelloni visibili da tutti] e confrontati i 4 diversi racconti anche rispetto al copione iniziale.
4. nella discussione finale con tutti far emergere proprio le DIVERSITÀ dei racconti
[nota: è possibile copiare dal cartellone del primo gruppo che ha finito, come è successo col proto-vangelo di Marco]